seguici su facebook link | twitter link | instagram link
Castelli Val d'Aosta

Castelli Valle d’Aosta

Castelli Valle d’Aosta: non solo castelli medievali

Castelli Valle d’Aosta _ La Valle d’Aosta ha da sempre costituito un passaggio obbligato per raggiungere i valichi alpini ed in un territorio aspro, privo di un potere forte che esercitasse un controllo diretto in cui era facile elevarsi al rango di signori. Per questa ragione la Valle d’Aosta è costellata di numerosi castelli, torri e caseforti (se ne contano centinaia).

I primi castelli sorsero tra XI e XII secolo ed erano costituiti da donjon, cappella castrense e cinta muraria, a questo genere di castelli primitivi appartengono i castelli di Graines, Châtel-Argent e Cly. Nei secoli successivi il castello da baluardo difensivo assume una funzione residenziale e nascono nuovi tipi di castelli detti “monoblocco” (castello di Ussel, castello di Verrès). Coeva è la costruzione del castello di Fénis che unisce l’apparato difensivo fatto da torri, cinte e feritoie a dimora signorile con tanto di cortile e cappella affrescate.

Sarà nel XV secolo che si assiste alla realizzazione dei veri e propri palazzi signorili (Castello di Issogne), vera e propria residenza priva di prerogative difensive.

Il Castello Reale di Sarre ed il Castel Savoia sono invece legati ai soggiorni estivi della famiglia reale in Valle d’Aosta.

Il Castello Reale di Sarre fu acquistato nel 1868 da Re Vittorio Emanuele II, il Re Cacciatore per farne la sua residenza durante i periodi di caccia nelle valli del Gran Paradiso. Il Castel Savoia a Gressoney-Saint-Jean è indissolubilmente legato alla figura della Regina Margherita e alle sue imprese alpinistiche nel massiccio del Monte Rosa all’inizio del XX secolo.

Un territorio ricco di castelli medievali che aspettano solo di essere scoperti! Un itinerario che si snoda per lo più sul fondovalle farà assaporare il fascino di luoghi intrisi di storia.

L’ingresso ai siti è a pagamento.

Vieni a scoprire la Valle d’Aosta, quella più conosciuta ma anche quella più insolita e nascosta insieme a Francesca Bacolla –  Guida Turistica Valle D’Aosta.

Contattami per organizzare la tua visita guidata su misura!

 

VISITA:

Salva