seguici su facebook link | twitter link | instagram link | G+ link | Professionelle Stadtführungen in Aosta und im Aostatal

La Valdigne, a passeggio tra i paesi ai piedi del Monte Bianco

Cosa vedere vicino a Courmayeur

 
Superata Aosta e dirigendosi verso il Monte Bianco si raggiunge quella che è chiamata l’Alta Valle, ovvero la Valdigne, situata oltre i paesi ai piedi delle Valli del Gran Paradiso. La Valdigne con i suoi incantevoli paesii è perfetta per coloro che si chiedono cosa vedere vicino a Courmayeur, oltre Skyway e le terme di Pré Sain Didier.
 
Lungo il tragitto dal capoluogo regionale verso la Valdigne il panorama è ricco e variegato tra vigneti e frutteti, oltre che da numerosi castelli come il Castello di Aymavilles, il Castello Reale di Sarre o quelli situati nel borgo di Avise.
L’alta valle, circondata da maestose montagne e da una natura rigogliosa, si compone di numerosi paesi situati ai piedi del Monte Bianco: Morgex, La Salle, Pré-Saint-Didier e infine Courmayeur.
 

 

Morgex

Morgex, antico borgo che conserva la parrocchia più antica della Valdigne titolata a Santa Maria Assunta, riconosciuta monumento nazionale nel 1910. Sulla chiesa paleocristiana del V secolo venne costruita una chiesa medievale citata già nel 1176.
 
cosa-vedere-vicino-a-courmayeur-
 
Nel borgo di Morgex è inoltre presente una delle più antiche torri della Valle d’Aosta ovvero la Tour de l’Archet risalente al X secolo. Le origini del nome della famiglia de l’Archet che eresse la torre derivano dall’aver adattato a propria abitazione l’Arco di Augusto di Aosta!
L’alta e massiccia torre quadrata ospita oggi la Fondazione “Natalino Sapegno” deputata a studi e ricerche nell’ambito della letteratura europea moderna e contemporanea.
Morgex è celebre anche per la sua agricoltura, qui infatti crescono le più alte vigne d’Europa, dalle quali si produce il Blanc de Morgex et de La Salle che nel 1985 ottenne la denominazione DOC.
 

Verso il Colle San Carlo

Dal paese sale inoltre la strada che conduce al Colle San Carlo (1960 m.), una strada panoramica tra le più belle. Nei pressi del Colle, alla Tête d’Arpy (2.011 m.), raggiungibile con una breve escursione a piedi si può godere di splendido panorama sulla catena del Monte Bianco e su oltre 150 vette della Valle d’Aosta.
 

La Thuile e il Colle del Piccolo San Bernardo

Dal colle scende a La Thuile, centro di villeggiatura estivo e invernale. Continuando oltre La Thuile si giunge al Colle del Piccolo San Bernardo che collega nel periodo estivo, l’Italia alla Francia.
 

cosa-vedere-vicino-a-courmayeur

Foto tratta da www.lovevda.it


 
Il Colle del Piccolo San Bernardo, luogo dalla storia millenaria conserva oggi i resti di un cromlech protostorico databile forse all’età del Bronzo. Poco oltre il confine sorge il giardino botanico “Chanousia” fondato nel 1897 dall’abate Chanoux, ha in coltura circa 1600 specie di piante alpine ed è dotato di un laboratorio e di un piccolo museo.
 

La Salle

Da Morgex in direzione Monte Bianco si raggiunge La Salle, villaggio dominato dai ruderi del Châtelard, castello edificato nella prima metà del XIII secolo da Rodolfo Grossi, allora vescovo di Aosta e consigliere di Pietro II di Savoia.
 
cosa-vedere-vicino-a-courmayeur.
 
Tutt’intorno piccole e grandi dimore medievali costellano il territorio come antiche sentinelle. Il villaggio custodisce molte caseforti come la casaforte Pascal, la casaforte Aragon, la maison Gerbollier, oggi sede del municipio.
 

Pré-Saint-Didier: non solo terme

Prima di Courmayeur, vale la pena di fare una sosta a Pré-Saint-Didier.
La chiesa parrocchiale di San Lorenzo, ricostruita nel XV secolo e ampliata alla fine dell’Ottocento, conserva un campanile tra i più antichi della valle risalente presumibilmente all’XI secolo. A pochi minuti a piedi dal centro, si trovano le terme di Pré-Saint-Didier, dalle cui piscine si gode di una splendida vista del Monte Bianco.
 
cosa_vedere_vicino-a-courmayeur_
 
Alle spalle delle terme scorre il torrente Dora di Verney che scende dal ghiacciaio del Rutor e attraversa il Vallone di La Thuile. Qui si trova un antico ponte in pietra che porta all’antico stabilimento termale e sale un sentiero che conduce ad una futuristica passerella in acciaio a sbalzo sull’orrido di Pré-Saint-Didier.
 

Courmayeur e Skyway Monte Bianco

L’ultimo paese ai piedi del Monte Bianco è Courmayeur. Rinomata località di villeggiatura e culla di numerose guide alpine di fama internazionale. Nel grazioso centro cittadino vale la pena visitare il Museo Alpino Duca degli Abruzzi che raccoglie numerosi cimeli legati alla figura della guida alpina.
 
_cosa-vedere-vicino-a-courmayeur_
 
La passeggiata lungo la mondana Via Roma tocca la chiesa di San Pantaleone e Valentino, la Tour Malloquin, alcuni alberghi storici come il Royal e i salotti mondani come la piazzetta dell’Hotel de l’Ange.
 
Poco oltre Courmayeur, a circa 3 km di distanza, si trova la stazione di partenza delle nuove funivie del Monte Bianco ovvero Skyway Monte Bianco, definita “l’ottava meraviglia del mondo” che collega l’Italia alla Francia. La salita fino a punta Helbronner consente di godere di un panorama unico sul massiccio del Monte Bianco e su tutta la catena alpina.
 
Contattami per una visita guidata
 

BLOG

> Skyway Monte Bianco, l’ottava meraviglia del mondo
> Courmayeur e dintorni
> La storia delle terme di Pré-Saint-Didier