Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
seguici su facebook link | twitter link | instagram link | G+ link | Professionelle Stadtführungen in Aosta und im Aostatal
castello-di-sarre

Castello di Sarre

Il quartier generale del Re Cacciatore

 
Il Castello Reale di Sarre, situato poco lontano da Aosta e dalla Valle di Cogne, era la dimora del Re Vittorio Emanuele II durante le sue battute di caccia nelle Valli del Gran Paradiso.
 

 

Storia del castello

Il Castello Reale di Sarre risalirebbe al XIII secolo è stato nel corso dei secoli proprietà di diverse famiglie fino al XVIII secolo quando fu acquistato dall’industriale Jean-François Ferrod che promosse un’imponente campagna di lavori, che lo portarono però alla rovina finanziaria.
 
Nel 1869 il castello venne acquistato dal Re Vittorio Emanuele II, il Re Cacciatore, per farne il suo quartiere generale durante le battute di caccia nell’attuale Parco Nazionale del Gran Paradiso. Gli ambienti furono in quel periodo ristrutturati e rimodernati per adattarsi alle esigenze del sovrano.
In seguito Umberto I promosse il rinnovo degli interni e la realizzazione della galleria e del salone dei trofei, due stanze decorate con trofei di stambecco e di camoscio.
 
Il castello fu usato come residenza estiva dai sovrani sabaudi fino al 1946. Dopo la Seconda Guerra Mondiale il castello fu ceduto alla Società Moriana e dal 1989 appartiene alla Regione Autonoma Valle d’Aosta.
 

Castello Reale di Sarre: Orari e Prezzi

Orari: Da ottobre a marzo: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 Chiuso il lunedì
Chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio
Da aprile a settembre: dalle 9.00 alle 19.00, tutti i giorni
 
Intero: € 5,00
Ridotto: € 3,50 (comitive di almeno 25 persone paganti, studenti universitari, convenzioni specifiche)
Ridotto minori: € 2,00 (ragazzi di età compresa fra 6 e 18 anni, scolaresche)
Gratuito: bambini fino a 6 anni non compiuti, soggetti portatori di handicap in possesso della certificazione di cui alla legge 104/92 e loro accompagnatori, insegnanti e accompagnatori di scolaresche, in proporzione di 1 ogni 10 alunni.
 

Come arrivare al Castello di Sarre

Il castello è provvisto di un piccolo parcheggio per le auto poco lontano dall’ingresso.
I bus devono parcheggiare nell’apposito parcheggio situato a circa 10 minuti a piedi di distanza. Il parcheggio bus è collegato al castello mediante una strada sterrata in lieve salita.
 

Prenotazione visita guidata

I gruppi accompagnati da una guida turistica della Valle d’Aosta hanno i turni di visita riservati e garantiti, evitando inutili attese.
La prenotazione dell’ingresso è totalmente gratuita.
L’ingresso è contingentato ad un massimo di 30 persone alla volta. L’eventuale parte restante del gruppo deve può attendere nelle sale ad accesso libero del piano terra del castello oppure passeggiare nel parco esterno.
Il sito è accessibile ai disabili, a fini organizzativi si prega comunque di darne preventiva comunicazione alla guida.
 

BLOG

> Tour dei castelli sabaudi della Valle d’Aosta
> Fert, il motto dei Savoia
 

La foto in copertina è del bravo fotografo Sergio Ziggiotto che ringrazio

 

Prenota la visita guidata al Castello di Sarre compilando il form

 

 

Castelli da visitare in Valle d'Aosta: