Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
seguici su facebook link | twitter link | instagram link | Professionelle Stadtführungen in Aosta und im Aostatal
castello-di-issogne

Castello di Issogne

Il Castello di Issogne è uno scrigno di tesori, entrando nel cortile di questa dimora signorile quattrocentesca non si può non rimanere incantati dagli affreschi e dai ricchi arredi che la contraddistinguono.
 

 

Un po’ di storia

Il castello di Issogne è il frutto dei lavori realizzati da Ibleto di Challant nel XIV secolo, ma soprattutto dal colto de raffinato Giorgio di Challant, già priore commendatario della Collegiata di Sant’Orso. Giorgio di Challant promosse a Issogne una massiccia campagna di lavori per adeguare la dimora al rango della propria famiglia.
 
All’ingresso ci accoglie in un ampio cortile in cui si affacciano le famose lunette, affreschi che propongono scende di vita quotidiana.
Al centro del cortile si trova la celebre fontana del melograno, ricca di significati simbolici costituiva il regalo di nozze del Priore al giovane Filiberto di Challant. Durante la visita guidata al cappella si visiteranno inoltre la cappella, le stanze dei signori con oratori privati affrescati e la sala della Giustizia.
 
Alla fine del XIX secolo il castello fu acquistato da Vittorio Avondo che ne promosse il recupero ed il restauro per poi donarlo allo Stato nel 1907.
 

L’appartamento di Vittorio Avondo

Vittorio Avondo, fine conoscitore dell’arte acquistò il castello nel 1872 con l’intento di restaurarlo, riarredarlo e abitarlo per alcuni anni finché venne donato per sua stessa volontà allo Stato nel 1907.
 
Il nuovo percorso espositivo, fatto di oggetti e giochi di specchi, si concentra sulla figura di Avondo ma anche su altri personaggi che entrarono in contatto col castello. La “lieta brigata” come venne definita comprendeva alcuni artisti nonché amici del pittore come Alfredo d’Andrade, Federico Pastoris ed i fratelli Giacosa.
Una sala intera ospita il capolavoro del pittore Federico Pastoris “Ritorno di Terra Santa”, un enorme quadro ambientato proprio nel cortile del castello di Issogne e ispirato a Pio Guglielmo durante il ritorno dalle Crociate.
 
Visitare l’appartamento di Avondo, con il suo gioco di specchi e rimandi significherà più in generale guardare quel Medioevo come riflesso nello specchio della cultura Europea alla fine dell’Ottocento .Un’occasione per visitare la Sala d’armi dove è esposta parte della collezione privata dell’artista oltre che altre stanze finora inesplorate del castello.
 

Castello Issogne orari

Orari: Da ottobre a marzo: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 Chiuso il lunedì
Chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio
Da aprile a settembre: dalle 9.00 alle 19.00, tutti i giorni
 

Castello Issogne prezzi

Intero solo castello: € 5,00
Intero (castello+Avondo): € 8,00
Ridotto solo castello: € 3,50 (comitive di almeno 25 persone paganti, studenti universitari, convenzioni specifiche)
Ridotto (castello + Avondo): € 6,00 (comitive di almeno 25 persone paganti, studenti universitari, convenzioni specifiche)
Ridotto minori: € 2,00 (ragazzi di età compresa fra 6 e 18 anni, scolaresche)
Gratuito: bambini fino a 6 anni non compiuti, soggetti portatori di handicap in possesso della certificazione di cui alla legge 104/92 e loro accompagnatori, insegnanti e accompagnatori di scolaresche, in proporzione di 1 ogni 10 alunni.
 

Castello di Issogne come arrivare

Ai piedi del castello vi è un ampio parcheggio per le auto.
Il parcheggio bus si trova invece a circa 300 m dal castello. Per raggiungere il castello a piedi dal parcheggio bus è sufficiente percorrere il lungo marciapiede che costeggia la strada principale del paese per circa 5 minuti.
 

Visita guidata castello di Issogne

I gruppi accompagnati da una guida turistica della Valle d’Aosta hanno i turni di visita riservati e garantiti, evitando inutili attese.
La prenotazione dell’ingresso è totalmente gratuita.
Il sito è parzialmente accessibile ai disabili, a fini organizzativi si prega di darne preventiva comunicazione alla guida.
 
Prenota la visita al Castello di Issogne
 

LEGGI ANCHE

> Un tour per scoprire tre castelli medievali
> I fantasmi che infestano i castelli della Valle d’Aosta
> Issogne: il Castello dei Sogni
 

Foto effettuate su concessione della Regione Autonoma Valle d'Aosta
 

Castelli da visitare in Valle d'Aosta: