Castello di Issogne

CATEGORIE

Castelli della Valle d'Aosta

Castello di Issogne

Informazioni sul Castello di Issogne

Il Castello di Issogne è uno scrigno di tesori, entrando nel cortile di questa dimora signorile quattrocentesca non si può non rimanere incantati dagli affreschi e dai ricchi arredi che la contraddistinguono.

Il castello di Issogne è il frutto dei lavori realizzati da Ibleto di Challant nel XIV secolo, ma soprattutto dal colto de raffinato Giorgio di Challant, già priore commendatario della Collegiata di Sant’Orso. Giorgio di Challant promosse a Issogne una massiccia campagna di lavori per adeguare la dimora al rango della propria famiglia.

All’ingresso ci accoglie un ampio cortile al centro del quale si trova la celebre fontana del melograno in ferro battuto e ricca di significati simbolici. Il cortile è incorniciato dalle eleganti lunette del porticato, affreschi che raffigurano scene di vita quotidiana costituendo un’eccezionale testimonianza dell’epoca.
Da segnalare le peculiari iscrizioni e i graffiti lasciati sui muri dagli ospiti del castello nel corso dei secoli tra cui vi sono citazioni, notizie di avvenimenti e frasi amorose testimoni delle vicende del tempo.
Nel Cinquecento le infelici vicende di Renato di Challant che fu un importante membro del casato ricoprendo incarichi prestigiosi all’interno degli stati sabaudi, portò ad una lotta per la successione al feudo indebolendo irreparabilmente la famiglia.
Dopo alterne vicende alla fine del XIX secolo il castello fu definitivamente acquistato dal pittore torinese Vittorio Avondo che ne promosse il recupero ed il restauro.

Durante la visita guidata al castello di Issogne si visiteranno inoltre la cappella che conserva un magnifico altare gotico a sportelli; le stanze di Giorgio di Challant e la cosiddetta Sala di Giustizia, completamente affrescata con scene di caccia e paesaggi nordici.

Il percorso museale arricchito dalla visita dell’appartamento di Avondo, con il suo gioco di specchi e rimandi significherà più in generale guardare quel Medioevo come riflesso nello specchio della cultura Europea alla fine dell’Ottocento.

Un’occasione per visitare anche la Sala d’armi dove è esposta parte della collezione privata dell’artista oltre che altre stanze finora inesplorate del castello.

L’appartamento di Vittorio Avondo

Vittorio Avondo, fine conoscitore dell’arte acquistò il castello nel 1872 con l’intento di restaurarlo, arredarlo e abitarlo per alcuni anni finché venne donato per sua stessa volontà allo Stato nel 1907.
Il nuovo percorso espositivo, fatto di oggetti e giochi di specchi, si concentra sulla figura di Avondo ma anche su altri personaggi che entrarono in contatto col castello. La “lieta brigata” come venne definita comprendeva alcuni artisti nonché amici del pittore come Alfredo d’Andrade, Federico Pastoris ed i fratelli Giacosa.
Un viaggio incredibile nella visione ottocentesca del Medioevo che culmina con il capolavoro del pittore Federico Pastoris “Ritorno di Terra Santa”, un enorme quadro ambientato proprio nel cortile del castello di Issogne e ispirato a Pio Guglielmo durante il ritorno dalle Crociate.

Visita guidata al Castello di Issogne

Il mio servizio si rivolge solo ai gruppi o a coloro che vogliono una visita privata al castello.

Singoli e famiglie possono invece partecipare alle visite accompagnate dal personale del sito prenotando online al seguente link della Regione autonoma Valle d’Aosta

I gruppi e tutti coloro che desiderano fruire di una visita in forma privata possono contattarmi cliccando il bottone “prenota ora”

Scopri tutte le visite guidate legate ai castelli della Valle d’Aosta

Biglietti

Intero: € 10,00

Ridotto: € 7,00 (coloro accompagnati da guida turistica; comitive di almeno 25 persone paganti, convenzioni specifiche)

Ridotto giovani: € 3,00 per tutti i giovani dai 19 ai 25 anni compresi

Gratuito: bambini e ragazzi fino ai 18 anni compiuti, scolaresche, soggetti portatori di handicap in possesso della certificazione di cui alla legge 104/92 e loro accompagnatori, insegnanti e accompagnatori di scolaresche, abbonati circuito Musei Piemonte/Lombardia (muniti di card in corso di validità)

Orari

Da ottobre a marzo: dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00

Da aprile a settembre: dalle 9.00 alle 19.00

Chiuso il lunedì (eccetto luglio, agosto e festivi); chiuso il 25 dicembre e il 1° gennaio

Il Castello sarà chiuso dal 30 settembre al 7 ottobre 2024 e dall’11 al 25 novembre 2024

Orari aggiornati QUI

1 ora e 15'

durata

In parte

disabili

singolo

gruppi

Lingue disponibili

Italiano

Francese

Inglese

Tedesco

1 ora e 15'

durata

In parte

disabili

singolo

gruppi

Lingue disponibili

Italiano

Francese

Inglese

Tedesco

Mappa

Uscire al casello autostradale di Verrès e svoltare a destra in direzione Torino lungo la S.S.26 fino alla rotonda situata all’esterno dell’abitato e seguire le indicazioni per il Comune di Issogne.
Ai piedi del castello vi è un ampio parcheggio per le auto.
Il parcheggio bus si trova invece a circa 300 m dal castello. Per raggiungere il castello a piedi dal parcheggio bus è sufficiente percorrere il lungo marciapiede che costeggia la strada principale del paese per circa 5 minuti.
Entrambi i parcheggi sono gratuiti.

FOTO EFFETTUATE SU CONCESSIONE DELLA REGIONE AUTONOMA VALLE D'AOSTA