Oops! It appears that you have disabled your Javascript. In order for you to see this page as it is meant to appear, we ask that you please re-enable your Javascript!
seguici su facebook link | twitter link | instagram link | Professionelle Stadtführungen in Aosta und im Aostatal
Courmayeur_cosa_vedere

Courmayeur: un giorno da VIP ai piedi del Monte Bianco

Cosa vedere nel centro di Courmayeur

 
Se avete intenzione di fare un salto ai piedi del Monte Bianco e vi state chiedendo che cosa vedere Courmayeur e cosa fare in questa bella località della Valle d’Aosta, questo articolo è per voi.
L’intento non è quello di parlare di sentieri, rifugi o sci… ma di parlare di “quell’altro” che Courmayeur offre a tutti coloro che vogliono scoprire questo gioiello incastonato ai piedi del Monte Bianco.
 
 

 

Courmayeur cosa vedere: tra storia e mondanità

Situata a 1200 m di altitudine, Courmayeur è una delle località più mondane della Valle d’Aosta. Nel suo centro, in Via Roma, numerosi sono i negozi, le boutiques ed i caffè alla moda dove poter godere del fascino di questo piccolo paese.
Alcuni caffè sono anche “storici” come il “Caffè della Posta” aperto nel lontano 1911.
 
courmayeur-cosa-vedere
 
Passeggiando per il centro è possibile ammirare la bella chiesa parrocchiale di San Pantaleone e San Valentino il cui aspetto attuale risale al 1722, anche se la prima citazione della chiesa risale al XIII secolo. Gli interni, ridecorati nel 1957 dal pittore Nino Pirlato sono arricchiti da alcuni altari minori risalenti al Settecento e all’Ottocento.
 
Sulla piazza della chiesa si trova una statua dell’Abbé J.-M. Henry, grande figura di sacerdote-erudito valdostano, opera dello scultore Nicoletta (1966). L’Abbé Henry fu l’ideatore di un giardino botanico che si trova a monte della chiesa parrocchiale. All’epoca il Giardino, denominato Giardino Botanico Plan Gorret ospitava 250 varietà floreali, raccolte dall’Abate nei suoi viaggi e 150 esemplari di fiori esotici.
 
Proseguendo lungo Via Roma si raggiunge il celebre Hotel de l’Ange che si caratterizza per la piazzetta triangolare, dehor di alcuni caffè alla moda.
 
Raggiunta Piazza Petigax, una torre duecentesca fa capolino, si tratta di Tour Malluquin (non visitabile) che appartenne ai signori Malloquin, la cui presenza è attestata a Courmayeur sin dal XIII secolo. Nel XV secolo la torre divenne proprietà della famiglia D’Avise, a cui appartenne fino al XVIII secolo. Attualmente al suo interno vengono organizzate mostre di varia natura.
 

Le Guide Apine ed il Museo

Il Centro del paese ruota anch’esso intorno al Monte Bianco e alle celebri guide alpine.  Accanto alla chiesa è infatti possibile ammirare le statue di tre grandi guide di Courmayeur: Mario Puchoz; Giuseppe Petigax che partecipò alle spedizioni nell’Artide Luigi di Savoia, Duca degli Abruzzi ed Emile Rey, detto il principe delle guide.
 
cormayeur-cosa-vedere
 
Poco lontano il bell’edificio che ospita sia la sede delle Guide Alpine di Courmayeur, la prima società costituitasi in Italia nel 1850, che il Museo Alpino Duca degli Abruzzi.
 
Il Museo fu voluto ed iniziato da Luigi Amedeo di Savoia e venne inaugurato nel 1929. Recentemente ristrutturato ospita un interessante museo dedicato all’alpinismo e alle guide alpine. Il Museo espone oggetti, quaderni, attrezzature appartenute alle guide alpine con lo scopo di raccontare questa straordinaria professione.
 
Nel centro di Via Roma, di fronte l’Hotel de l’Ange si trova la sala valdostana del Museo transfrontaliero del Monte Bianco. Inaugurato nel 2005 come luogo privilegiato di riflessione sull’identità delle popolazioni dell’Alta Savoia e della Valle d’Aosta ospitando iniziative che mirino alla promozione del patrimonio culturale locale.
 

Fuori dal Centro: la Val Veny e la Val Ferret

La Val Veny si estende da Entrèves fino al Col de La Seigne al confine con la Francia ai piedi dei ghiacciai della Brenva e del Miage.
La splendida vallata della Vale Ferret si sviluppa ai piedi del Monte Bianco fino al col Ferret che dà accesso al versante svizzero.
Queste vallate sono il paradiso per gli escursionisti per lunghe passeggiate per raggiungere i laghi o i rifugi oppure per intraprendere itinerari alpinistici più impegnativi.
 
In Val Veny si trova il bel santuario di Notre Dame de la Guérison, aperto solo in estate, sullo sfondo del maestoso ghiacciaio della Brenva Un luogo mistico che fin dal Seicento è stato teatro di numerose guarigioni miracolose. Consacrato nel 1868 qui ogni anno le guide alpine fanno celebrare una Messa propiziatrice.
 

Courmayeur cosa vedere: Skyway Monte Bianco

 
La visita di Courmayeur non può non concludersi con la salita a punta Hellbronner (3466 m) tramite le nuovissime funivie Skyway Monte Bianco. L’avvenieristica funivia rotante è un’esperienza unica dove in pochi minuti si raggiunge la terrazza panoramica di Punta Hellbronner per godere di un panorama mozzafiato sulla catena delle Alpi. Per saperne di più su Skyway e la terrazza panoramica clicca qui.
 
courmayeur_cosa-vedere
 
Una sosta al Pavillon du Mont Fréty è d’obbligo, sia per abituarsi all’altitudine ma anche per visitare il Giardino Botanico Saussurea, il più alto d’Europa che offre una ricca rassegna di 900 piante alpine appartenenti a catene montuose di tutto il mondo.
 
Fatevi accompagnare da una guida turistica della Valle d’aosta alla scoperta di questo incantevole paese ai piedi del Monte Bianco,  
Contattami per una visita guidata
 

LEGGI ANCHE

> La prima ascensione al Monte Bianco