seguici su facebook link | twitter link | instagram link | G+ link | Professionelle Stadtführungen in Aosta und im Aostatal
parchi_valle_daosta

Parchi della Valle d’Aosta: custodi della natura

Riserve e parchi valdostani

 
La Valle d’Aosta, la più piccola regione d’Italia, stupisce per i suoi paesaggi montani, la natura rigogliosa e la varietà della fauna che vi abita. Un tesoro inestimabile che i parchi della Valle d’Aosta e le numerose riserve naturali tutelano e valorizzano offrendo agli escursionisti emozioni uniche.
 

 

Quali sono i parchi della Valle d’Aosta

Il patrimonio naturalistico valdostano è rappresentato dalle aree naturali protette che costituiscono il 13,2% della superficie della regione.
Il sistema delle aree protette in Valle d’Aosta è composto dal Parco nazionale Gran Paradiso, dal Parco naturale Mont Avic e da nove riserve naturali, tra cui la più grande è la Riserva Naturale del Mont Mars
 

Il Parco Nazionale del Gran Paradiso

Il parco della Valle d’Aosta più famoso è sicuramente il Parco Nazionale del Gran Paradiso, il più antico parco nazionale d’Italia istituito il 3 dicembre 1922 dal Re Vittorio Emanuele III convertendo quel territorio che fin a quel momento costituiva la sua riserva di caccia. Nel 1856 il nonno, Vittorio Emanuele II istituì l riserva Reale di Caccia proprio in questa zona. La sua passione per l’arte venatoria portò alla costruzione di agevoli mulattiere e di case di caccia per accogliere al meglio il Re Cacciatore nelle sue battute di caccia allo stambecco. Il re acquistò poi nel 1869 il Castello Reale di Sarre trasformandolo nel quartier generale per le sue escursioni venatorie.
 
parchi-valle-daosta
 
Oggi il Parco Nazionale si estende su una superficie di circa 70.000 ettari e si sviluppa su 5 valli situate ai piedi del massiccio del Gran Paradiso: la Val di Cogne, Valsavarenche e Val di Rhemes per la Valle d’Aosta; Val Noasca e Val Soana per il Piemonte.
Nato per tutelare e salvare lo stambecco dall’estinzione, il parco oggi tutela un vasto ecosistema montano proteggendo la fauna e la flora. Tra gli animali si ricordano i camosci, volpi, ermellini, aquile, cervi e cinghiali. Anche il gipeto, il lupo e la lince sono stati recentemente individuati all’interno del parco.
 
Il Parco Nazionale del Gran Paradiso offre la possibilità di fare lunghe e facili escursioni intorno godendo di un panorama montano unico che ha come riferimento la cima del Gran Paradiso (4081 m), l’unico quattromila completamente in territorio italiano.
Per conoscere meglio il parco è possibile fruire dei centri visitatori, situati a Cogne, Rhêmes-Notre-Dame e Valsavarenche e visitare il Giardino Botanico Alpino Paradisia, situato in Valnontey.
 

Parco naturale del Mont Avic

Accanto al più noto Parco nazionale del Gran Paradiso vi è un altro parco di grande importanza naturalistica ovvero il Parco Naturale del Mont Avic.
Il parco istituito nel 1989 comprende parte dei territori dei comuni di Champdepraz e Champorcher e si pone l’’obiettivo di tutelare le risorse naturali dell’alta valle del Torrente Chalamy. Il Parco del Mont Avic si estende su circa 6000 ettari e confina con il Parco Nazionale del Gran Paradiso.
 
_parchi_valle-daosta-
 
Un angolo di natura incontaminata, ricchissimo dal punto di vista faunistico e floristico dove è possibile passeggiare tra estese foreste di pino uncinato e faggi, alternati a laghi glaciali, acquitrini e torbiere.
Oltre ad al parco, è possibile visitare anche il Parco Faunistico del Mont Avic, un’oasi dove osservare, nel loro ambiente naturale, gli animali selvatici caratterizzanti il territorio della Valle d’Aosta.
 

La riserva naturale del Mont Mars

Istituita nel 1993, la Riserva Naturale Regionale del Mont Mars si estende per 390 ettari sul versante orografico sinistro della bassa Valle di Gressoney. Si tratta della riserva naturale più grande della Valle d’Aosta.
Essa è situata nel territorio del comune di Fontainemore, alla testata del vallone solcato dal Torrente Pacoulla ed è sormontata dal Mont Mars (2600 metri), spartiacque tra Valle d’Aosta e biellese.
 
-parchi-valle-daosta
 
La Riserva si sviluppa tra i 1670 m e 2600 m di altitudine, presentando una varietà di ambienti tipicamente alpini di notevole interesse: boschi, praterie alpini, laghi e zone umide oltre che una grande varietà di flora e di fauna alpina.
 

Le altre riserve naturali

Oltre ai parchi della Valle d’Aosta vi sono numerose riserve naturali regionali, quasi tutte di modesta estensione.
Le riserve permettono la salvaguardia di biotopi di elevato valore naturalistico, quali torbiere, aree xerotermiche, laghi alpini e stagni.
La Valle d’Aosta ne conta 9 e sono:
 
• Marais di Morgex e La Salle
• Stagno do Loson a verrayes
• Stagno di Holay a Pont Saint Martin
• Lago di Villa a Challand-Saint-Victor
• Les Iles a Brissogne
• Côte de Gargantua a Gressan
• Tzatelet ad Aosta
• Lago di Lolair ad Arvier
• Mont Mars a Fontainemore
 

Non solo parchi in Valle d’Aosta

Per i gruppi la visita ai parchi della Valle d’Aosta può essere abbinata la visita delle località della regione come Cogne e Gressoney Saint Jean, oppure dei castelli della Valle d’Aosta.
Fatevi accompagnare da una guida turistica per scoprire i magnifici Castel Savoia, il Castello di Verrès o il Castello di Issogne oppure ancora l’imponente Forte di Bard.
 
Contattami per una visita guidata